L'artista

Andrea Olivazzo nasce nel 1974 a Torino dove effettua i suoi studi fino a laurearsi presso il Politecnico di Torino come Architetto.

Torino è la città che vede la sua formazione artistica e professionale la cui carriera – che spazia tra l’Italia e la Francia - è interamente dedicata allo sviluppo di un’idea che coniuga la passione per il design allo studio per i materiali e all’arte nel senso più puro del termine, quella - per intenderci - che si nutre di sogno e fantasia, che trae ispirazione dai viaggi, dagli incontri, dalle immagini, dalla Natura.

All’inizio dell’anno 2002 grazie ad una borsa di studio della Comunità Europea (progetto Leonardo da Vinci) lavora per un breve periodo presso un atelier di architettura e design nella città francese di Clermont-Ferrand.

Dopo l’esperienza estera di lavoro, si dedica alla costruzione di oggetti di design, prototipi interamente progettati e realizzati nel suo laboratorio nei pressi della collina torinese.  
In breve tempo nascono le Sculture Luminose, lampade realizzate prevalentemente in alluminio e legno per l’ambientazione di locali, uffici, abitazioni, dalle forme armoniose, limpide ed asettiche.

Nel novembre del 2002 all’interno di una galleria del centro di Torino, effettua la sua prima esposizione personale di sculture luminose.

Pochi mesi dopo, all’inizio del 2003 viene selezionato per esporre presso una galleria di Roma insieme ad un gruppo di artisti, autori di oggetti di design autoprodotto.

Dall’inizio del 2003 inizia una collaborazione presso l’Ente sociale e religioso Cottolengo di Torino come operatore e responsabile di un Laboratorio di Pittura ed Artigianato a favore di persone disabili.

Nel dicembre 2003 il GAI (Giovani Artisti Italiani) ed il Bjcem (Association Internationale pour la biennale des jeunes créateurs de L’Europe et de la Méditerranée) selezionano Andrea Olivazzo insieme ad altri 14 artisti per esporre in una collettiva itinerante presso alcuni circoli ARCI di Torino.

Durante il corso degli anni 2002/2003 espone presso importanti negozi di design ed arredamento di Torino e Milano.

Nell’aprile 2004 espone alcune sculture luminose presso lo stand dell’azienda Di Liddo e Perego in occasione del Salone Internazionale del Mobile di Milano.

Nell’ottobre del 2004 realizza la sua seconda esposizione personale presso la galleria Il Calamo di Torino.

Nell’ottobre del 2004 viene contattato dall’azienda di mobili Di Liddo e Perego di Meda (Mi) per realizzare in loro esclusiva due modelli di sculture luminose (Lanka e Fuoco) che verranno inserite nel catalogo 2005/06 della linea artistica “Modà”, pubblicizzata a livello internazionale.

Nel novembre del 2004 è invitato e selezionato dalla Regione Piemonte a partecipare - insieme ad un gruppo di affermati designer piemontesi - al progetto “Design Workshop Paris 2005”. Un’iniziativa organizzata insieme all’Istituto per il Commercio Estero di Parigi, che prevede eventuali future collaborazioni tra designer ed aziende francesi di arredamento interessate.

Nell’aprile 2005 espone alcune le sculture luminose Lanka e Fuoco presso lo stand dell’azienda Di Liddo e Perego in occasione del Salone Internazionale del Mobile di Milano.

Dalla fine del 2006 collabora con alcuni negozi di arredamento della città di Lione (Francia).

Dal 2006 al 2010 apre una convenzione con il Politecnico di Torino per coordinare tirocinanti / studenti del corso di “Disegno Industriale” per insegnare loro le fasi di progettazione, costruzione, commercializzazione e marcatura CE di lampade e/o oggetti di design per il mercato internazionale.

Nel 2007 collabora con l’azienda di illuminazione Nemo (gruppo Cassina – Poltrona FRAU) per la progettazione di una lampada di design per il catalogo 2007-08.

Nel 2012 espone alcune sculture luminose presso l’esposizione collettiva di design-autoprodotto “Creazioni casa – tra artigianato e design” presso la Villa Arconati di Bollate (Mi).
Negli ultimi anni anche la critica si interessa ad Andrea Olivazzo tanto da dedicargli un profilo sul quotidiano “La Stampa” e la pubblicazione di alcune sue lampade su importanti riviste di arredamento come “Cose di Casa” ed “AD”.

L'ARTISTA

Andrea Olivazzo

Andrea Olivazzo nasce a Torino e si forma
artisticamente tra l'Italia e la Francia
Scopri di più >>

IL PROGETTO

Il Progetto

Dalla progettazione schizzata a mano
fino alla struttura tecnica e costruttiva della scultura.
Scopri di più >>

I MATERIALI

I Materiali

Materiali naturali per realizzare
pezzi unici carichi di fascino e pregio.
Scopri di più >>